Pro-Test mobilita l’Italia per la verità nell’informazione

L’Italia cerca di muoversi verso una corretta informazione, per questo sabato 8 giugno si terrà in tutto il Paese la manifestazione “Italia unita per la corretta informazione scientifica”. Le maggiori città italiane si coordineranno con Pro-Test Italia per una serie di manifestazioni  per far fronte ai problemi dell’Italia per quanto riguarda la cultura scientifica. Un programma specifico per ogni città, e non potevano mancare Udine e Trieste, veri centri della scienza.

Nelle maggiori città italiane conferenze ed eventi per promuovere la corretta informazione.

Partiamo allora con il programma di Udine, dove la giornata, organizzata dall’Associazione culturale Kaleidoscienza, prenderà il via con il flashmob delle ore 12 in cui verrà creato un fermo immagine che identifichi il momento di stasi e difficoltà per la comunità scientifica, e proseguirà con una serie di incontri che riempiranno la sala della Contadinanza, in piazzale del Castello, dalle 16. Una serie di conferenze su temi molto differenti tra di loro, a partire da “Le modificazioni genetiche nelle piante: un lusso o una necessità?” con il professor Michele Morgante, all’incontro dal titolo “Per una corretta informazione – L’era del Web 2.0 e sistemi di controllo” a cura del dottor Simone Firmani, passando per “Vaccini: Yin e Yang” in cui interverrà il professor Carlo Pucillo ed i “Problemi nella comunicazione tra umani sul rapporto con gli altri animali” realizzata dal dottor Mario Mosanghini. A concludere la giornata la manifestazione delle ore 19, in Piazza del Lionello, un breve momento per simboleggiare la rinascita di un dibattito scientifico serio e il ruolo fondamentale della divulgazione per rappresentare la necessità di collaborazione per uscire dall’attuale situazione di difficoltà.

Programma diverso invece per Trieste, dove l’evento prenderà il via dalle 20.30 in poi, alla libreria UBIK in Piaza Borsa. Interventi differenti quelli del capoluogo giuliano, dove il Professor Fabio Gerin, dell’Università di Trieste, parlerà di “Vaccini: fra Storia e Mito”, cui seguirà il biologo Paolo Macor con la conferenza dal titolo “Utilizzo di modelli animali nella sperimentazione preclinica”. Rilevanza data anche ad argomenti di cui si è molto discusso, come la genetica degli alimenti, insieme a Silvano Dalla Libera, vicepresidente Futuragra, ed il suo incontr “La questione degli OGM”.  A concludere la serata Fulvio Stel, fisico dell’Università di Trieste, che parlerà de “La difficile comunicazione del rischio”. Dopo ogni intervento il pubblico potrà fare le proprie domande, per chiarire dubbi e curiosità.

Un evento importante per giungere ad una corretta informazione, prima sull’ambito scientifico, ma che si potrebbe diffondere alla comunicazione in generale. Maggiori dettagli sull’evento nel sito dedicato.

Commenti Facebook
By | 2013-06-07T09:00:31+00:00 07/06/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa