Puntata 15 giugno 2010 – La mostra triestina dedicata a Raffaella Curiel

Nella prossima puntata parleremo di un’importante rassegna, che s’inaugura sabato 19 giugno alle 19.30 a Trieste nella Sala Umberto Veruda di Palazzo Costanzi (piazza Piccola 2), dedicata alla stilista di origine triestina Raffaella Curiel. A raccontarci questa retrospettiva sarà la curatrice, l’architetto Marianna Accerboni. Le radici della creatività di Raffaella Curiel affondano e si riferiscono alla grande cultura centroeuropea, all’avanguardia nel secolo scorso nell’ambito della cultura, dell’arte e della psicanalisi. Vienna, cui Trieste allora si riferiva, era infatti uno dei tre grandi poli di attrazione artistico-culturale europei, assieme a Parigi e a Monaco, collegate, attraverso il costruttivismo e il Bauhaus, alla cultura russa.Nella sua prestigiosa attività è affiancata da tempo dalla figlia Gigliola, che firma gli accessori e due collezioni di prêt-à porter all’anno, mentre Raffaella firma l’alta moda con altre due collezioni annuali. Il filo conduttore della rassegna triestina è quello di offrire al visitatore non solo l’immagine di una sofisticata  couturier, ma di sottolineare l’aspetto più colto e artistico della sua progettualità nella moda, soprattutto attraverso una ricca serie di abiti molto importanti, particolari e fascinosi, che la Curiel ha dedicato a grandi artisti, come per esempio Mantegna, Vermeer, Van Gogh, Egon Schiele, Gustav Klimt, Sonia Delaunay, i Futuristi, Depero oppure a raffinati interpreti di un certo milieu culturale, come i pittori George Barbier, Ivan Bilibin, gli Orientalisti e i Prerafaelliti, e a scrittori come Victor Hugo e Marcel Proust, componendo un mosaico in cui l’arte della moda interpreta l’arte del dipingere e dello scrivere. Accanto a questi temi, vanno anche ricordate le collezioni “Mitteleuropa amore mio” e quelle dedicate al bon ton, alla civiltà africana e asiatica, alla Russia, a Roma e alla storia dell’arte moderna, quest’ultima testimoniata attraverso l’interpretazione della pittura di Picasso, Frida Kahlo, Jim Dine, Giorgia O’Keeffe e Lucio Del Pezzo: tematiche che la Curiel ha presentato quale filo conduttore delle sue prestigiose sfilate, apprezzate proprio per questa particolarità in tutto il mondo.

La mostra sarà visitabile fino al 18 luglio tutti i giorni 10.00  – 13.00 / 17.00 – 20.00.

Commenti Facebook
By | 2010-06-14T09:57:13+00:00 14/06/2010|Categories: Magazine|0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.