Quando il simbolo del Natale non è più un abete

Ogni anno scontri in famiglia per decidere il colore delle decorazioni dell’albero di Natale. Rosso e oro, oppure blu? Questo problema non riguarda però tutti, infatti alcune città hanno rivoluzionato l’idea di albero di Natale dando vita a vere opere d’arte. Ci si trova così di fronte ad alberi, se si possono ancora chiamare così, veramente bizzarri.

L’albero di Singapore

Avrete già sentito parlare del tanto discusso albero stilizzato che domina la piazza principale di Bruxelles. Il classico abete è qui stato sostituito da un’opera di arte contemporanea, formata da tubi in metallo e parallelepipedi di tela plastificata illuminati ad intermittenza. L’opera, commissionata dal comune della capitale, è costata 44 mila euro. Il suo valore è stato superato però da quello allestito dal gioielliere di Singapore Soo Kee che, utilizzando 3.762 componenti di cristallo e 21.798 diamanti, ha realizzato un albero di Natale del valore di 1.000.005.000 dollari.

La piazza di Lisbona

Risale a qualche anno fa invece l’iniziativa di Madrid, che ha stupito il mondo con un originalissimo albero di Natale ispirato al mitico gioco del Pac Man. Quello interamente tecnologico realizzato quest’anno non può reggere il confronto. Lisbona invece ha rinunciato all’idea dell’albero in favore di un enorme palla natalizia, completamente illuminata.

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:30:55+00:00 24/12/2012|Categories: Cultura e spettacoli, Mondo|0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa