Quanto sei Alto? Parlami e lo capirò

Si può determinare l’altezza di una persona in base alla sua voce? Potrebbe sembrare, all’apparenza, una domanda assurda, ma una risposta, meno scontata di quanto si possa credere ce l’ha data un pool di scienziati provenienti dalla Washington University, della University of California di Los Angeles e dell’Indiana University a San Francisco all’annuale meeting dell’Acoustical Society of America.

Lo studio, compiuto da un team di americani, ha avuto una precisione del 62%.

Questi ricercatori, per tentare di rispondere a questa domanda, hanno condotto test di ascolto su diversi soggetti, chiedendo di classificare le voci ascoltate in base a quello che secondo gli esaminati fosse l’ordine  più ragionevole. Sorprendentemente i risultati sono stati piuttosto accurati, e l’ordine di altezza stabilito dagli ascoltatori raggiungeva un grado di precisione superiore al 60% rispetto alla realtà!

Il segreto sta, dicono i ricercatori, in un tipo particolare di suono emesso nelle basse vie aeree, noto come “risonanza subglottica”. Spiegato in termini meno scientifici è come quando si soffia dentro una bottiglia di birra (nessuno neghi di averci mai provato!) per fare emettere al vetro il particolare suono  ovattato che tutti conosciamo.

Così, la risonanza subglottica dipende dall’altezza della persona che parla, per cui più alta è una persona, più bassa sarà la sua risonanza sub-glottale. Adesso così alla  telefonata precedente alla prima uscita le donne saranno in grado di sapere che scarpe mettere. Tacchi o Ballerine? Ci pensa la risonanza subglottica.

Commenti Facebook

About the Author:

Giacomo Marzolini
Giurista in itinere all’Università Di Trieste. Sono quello che in puntata fa partire l’ultima di Calvin Harris e poi parla della crisi in Siria. Scrivo di attualità politica, digitale, tendenze del web. Cerco di essere una bella persona.