Raccontare la scienza in 3 minuti

Torna a fare tappa a Trieste un talent show davvero particolare. Si tratta di FameLab, competizione internazionale che sfida i giovani ricercatori scientifici con il talento della comunicazione a raccontare in soli 3 minuti il proprio oggetto di studi o un argomento scientifico che li appassiona. Solo una manciata di parole, senza proiezioni, grafici o video. La selezione FameLab di Trieste si terrà il 25 febbraio 2016 alle ore 9.00 presso il Teatro Miela e ci si potrà iscrivere entro il 15 febbraio. A presentare i concorrenti in gara e animare lo spettacolo ci sarà il duo comico I Papu che non mancherà di interpretare, con il suo stile irriverente, il lato spiritoso della ricerca scientifica.

Le finalità di FameLab sono quella di rendere comprensibili e affascinanti le cose difficili, facendo breccia nel mondo della comunicazione di massa, e al contempo di valorizzare le eccellenze e i giovani talenti del mondo della ricerca. I concorrenti, di età compresa fra 18 e 40 anni, possono essere studenti universitari, specializzandi, dottorandi o lavorare in ambito scientifico, in medicina o in ingegneria  (non devono però svolgere attività professionale nell’ambito della comunicazione o promozione scientifica).

Attraverso le selezioni locali verranno scelti 2 finalisti per ogni città (14 in tutto per l’Italia). Ai primi due classificati della selezione triestina andrà un premio in denaro di 400 e 200 euro. Parteciperanno poi alla FameLab Masterclass – un workshop di formazione in comunicazione della scienza – e avranno accesso alla finale nazionale del concorso, che avrà luogo nel mese di maggio 2016. Il vincitore di FameLab Italia affronterà poi gli altri concorrenti provenienti da ogni parte del mondo nella finale di FameLab International, che si svolgerà nel mese di giugno 2016 a Cheltenham in Inghilterra.

Commenti Facebook
By | 2016-01-27T12:08:31+00:00 28/01/2016|Categories: Magazine|Tags: , , , |Commenti disabilitati su Raccontare la scienza in 3 minuti

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.