Red Bull Flying Bach, una fusione fra breakdance e musica classica

Venerdì 4 novembre il Politeama Rossetti ospiterà l’unico show al mondo capace di fondere breakdance e musica classica, il Red Bull Flying Bach.

Sold out in tutto il mondo, il Red Bull Flying Bach ritorna in Italia dopo quattro anni e farà tappa per la prima volta a Trieste; protagonisti dello show la crew berlinese Flying Steps, campione del mondo di breakdance, insieme alla ballerina Virginia Tomarchio, talento italiano e protagonista del talent Amici.

La performance, unica nel suo genere, vedrà i ballerini danzare sulle note del “repertorio di clavicembalo ben temperato” di Bach, mescolando la musica del compositore tedesco con la danza di strada degli anni ’70; protagonisti dello show saranno un pianoforte e un clavicembalo, beat elettronici e passi di breaking come head spin, power move e freeze, mentre sullo sfondo scorreranno immagini audiovisive, 70 minuti di pura emozione.

Il gruppo dei Flying Steps è stato fondato nel 1993 da Vartan Bassil, attuale direttore artistico insieme a Christoph Hagel, e Kadir Memis.
Il corpo di ballo si compone di vari performer mondiali come Benny Kimoto, Gengis Ademoski, Khaled Chaabi, Niranh Chanthabouasy, specializzato in locking e popping, Nordine Dany Grimah, Pierre Bleriot strepitoso nei power moves, le piroette su una sola mano, Rymon Zacharei, Uwe Donaubauer  breaker di origine sudafricana e  Yamine Manaa.

Commenti Facebook

About the Author: