Ribellioni im-Possibili: spazio ai portavoce della libertà

L’attivista antimafia Peppino Impastato.

Si chiama “Ribellioni im-Possibili”, ed è un evento che si inserisce all’interno del progetto Cittadini del mondo, promosso da Arci Nuova Associazione TS e realizzato grazie alla collaborazione con la Provincia di Trieste. La manifestazione è suddivisa in tre appuntamenti, il primo dei quali, che si svolgerà domenica 25 novembre alle ore 18.00, presso il circolo Officina in via Manzoni 9, consisterà nella proiezione di un cortometraggio, intitolato “Radio Aut-Grido di legalità nell’era WEB 2.0”, in cui saranno portate le testimonianze di persone che hanno conosciuto in maniera diretta Peppino Impastato, unico rappresentante italiano dell’antimafia nato in una famiglia mafiosa, e lo descrivono come una mente geniale nel suo intento di combattere la criminalità organizzata tipica del Meridione attraverso l’uso della satira e dell’ironia. Sarà presente anche il regista della pellicola, Ivan Vadori, che approfitterà dell’occasione per introdurre il lungometraggio dal titolo “La voce d’Impastato”, in uscita nella primavera del 2013, che si propone come un approfondimento di  “Radio Aut-Grido di legalità nell’era WEB 2.0”.

Il secondo appuntamento, che avrà luogo il 9 dicembre alle 19.30, prevede la visione di quattro brevi documentari ad opera di sei autorevoli personalità, che si impegnano ogni giorno per rendere possibili rivoluzioni apparentemente utopistiche, sollecitando più di una riflessione sul che cosa possa spingere la gente a portare una speranza di cambiamento in luoghi che sembrano così lontani dalla democrazia. Infine, il 16 dicembre alle ore 18.00, si terrà l’ultimo dei tre appuntamenti, e si tratterà di un documentario, “The dark side of chocolate”, della durata di 46 minuti, basato su un indagine condotta da un team di giornalisti, tra cui il danese Miki Mistrati, che ha come obiettivo quello di capire quale realtà si nasconde dietro alla produzione della cioccolata che ogni giorno invade le nostre tavole, portando alla luce un traffico illegale di bambini che vengono sfruttati nei campi di cacao. L’ingresso al pubblico è gratuito.

Commenti Facebook

About the Author: