Salto triplo della Triestina: vittoria, salvezza e finestra sui play-off

Di piccioni con una fava, la Triestina ne coglie tre. Al Rocco, l’ottimo secondo tempo dei giuliani consente agli uomini di Rossitto di conquistare i tre punti con un mai domo Vittorio Falmec. L’affermazione degli alabardati scaccia definitivamente lo spettro dei play-out, ora lontani 12 lunghezze, e riaccende una fiammella di speranza per la post-season, che metterà in palio un posto nella prossima Seconda Divisione. Il trascinatore dell’Unione è il solito Godeas, autore della rete del vantaggio, e a cui vanno buona parte dei meriti per la seconda segnatura della Triestina e per l’intera evoluzione della squadra da qualche mese a questa parte.

Denis Godeas, autore dell’1-0

Denis Godeas, autore dell’1-0

LA PARTITA – L’equilibrio iniziale è spezzato dall’incornata di Marson, che al 20′ fa tremare la traversa della porta difesa da Del Mestre. La Triestina si scuote e risponde al 33′, quando Sessolo, imbeccato da Godeas, costringe al miracolo il numero ospite. Sul finale di primo tempo, ci provano senza fortuna Scarabel da una parte e Ferrara dall’altra. La timidità mostrata dall’Unione e dal Vittorio Falmec nella prima frazione diventa inaspettatamente coraggio nella ripresa. Casus belli il vantaggio alabardato del 1′. Bussi è straordinario sulla sinistra e dopo aver conquistato con eleganza lo spazio per il cross, serve un pallone al bacio a un treno che non è mai in ritardo: Godeas infatti non manca l’appuntamento con il pallone e fa 1-0. La gara si anima e passa poco finché il “nuovo ordine” non venga nuovamente rivoluzionato. È il 4′ infatti quando Piscopo atterra in area Posocco, permettendo a De Martin di siglare l’1-1 su calcio di rigore. Le offensive delle due compagini non producono più nulla fino al 30°, minuto durante il quale l’Unione crea un buco tra le maglie rivali e torna in vantaggio. Godeas lanciato a rete è atterrato dall’estremo difensore ospite dentro l’area di rigore, ma la regola del vantaggio permette a Bussi di raccogliere la meritata gloria personale e depositare in rete il 2-1. Gli alabardati chiudono il match due minuti più tardi: questa volta è Sessolo a guadagnarsi il calcio di rigore, che poi trasforma con scioltezza.

La Triestina scaccia tutte le paure e i pericoli di play-out, tenuti abbastanza comodamente a bada durante la stagione, sono definitivamente lasciati alle spalle. I tifosi alabardati e l’intero ambiente giuliano si regala così un finale di stagione dove la speranza di play-off resta una debole ma seppur accesa fiammella di speranza. Con quattro gare al termine, e altrettanti punti da recuperare all’Este, attualmente quinto, l’Unione, per centrare l’obiettivo, è chiamata all’impresa domenica prossima sul campo della fresca capolista Pordenone, avversario a dir poco ostico.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:11:25+00:00 07/04/2014|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author: