On Air

Current track
Title
Artist

Current show

Ramble On

13:00 14:00

Current show

Ramble On

13:00 14:00


La scienza a portata di tutti con Trieste Next e la Notte dei Ricercatori

Written by on 19 settembre 2018

Dal 28 al 30 settembre torna Trieste Next, il festival della ricerca scientifica che, per il settimo anno, si propone come vetrina dell’avanguardia scientifica con NatureTECH: il sottile confine fra biologico e biotecnologico.

Ancora una volta è l’incontro tra il ricercatore e la cittadinanza il cuore pulsante della manifestazione che, quest’anno, si è posta l’obiettivo di far scendere la scienza in piazza così da costringere gli scienziati ad uscire dai laboratori e far riacquistare al pubblico la fiducia nella scienza. Infatti, uno dei temi principali di questa edizione di Trieste Next sarà la riflessione sull’attuale questione delle fake news scientifiche e, tra i numeri ospiti che si potranno incontrare quest’anno in Piazza Unità, ci sarà anche il medico virologo Roberto Burioni, attivo proprio nella lotta alla disinformazione medica.

Inoltre, un ulteriore obiettivo che la rassegna del 2018 si è posta è quella di favorire l’incontro con il mondo dell’impresa, grazie ad un ampio spazio dedicato alle imprese champion del settore medicale e farmaceutico e, soprattutto, alle professioni del futuro, senza dimenticare che oggi la natura è un forte elemento economico: attraverso la coniugazione tra tecnologia, scienza e innovazione è possibile valorizzare le risorse naturali. Saranno presenti anche la Commissione Europea e lo European Research Council (ERC), che illustreranno la ricerca europea del futuro.

Quest’anno ampio spazio verrà dedicato alla ricerca d’avanguardia contro il cancro, grazie all’importante coinvolgimento dell’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC) la quale porta a Trieste molti  importanti ricercatori per condividere con la cittadinanza i grandi passi avanti che sono stati fatti in materia di lotta contro i tumori.

Anche quello di quest’anno sarà un appuntamento ricco con più di 50 dibattiti (tra gli ospiti più attesi si ricordano Elena CattaneoMaria Chiara CarrozzaAnna BagnatoAndrea Biondi, Sandra Savaglio) e circa 350 ricercatori da tutta Italia. Il tutto potrà essere seguito anche in streaming su Trieste Next, sito in continuo aggiornamento e tramite il quale ci si può registrare agli eventi (già presi d’assalto!).

Come se tutto ciò non fosse abbastanza, il 28 settembre 2018 -in contemporanea a Trieste next-, insieme ad altre 300 città europee, si accende la Notte Europea dei Ricercatori- SHARPER (“SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience“). La European Researchers’ Night torna dopo 5 anni di assenza: l’Immaginario Scientifico è firmatario di SHARPER, uno dei progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea , coordinato da Psiquadro Perugia e che coinvolge 12 città italiane (Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia). Questo progetto coinvolge oltre 30 partners e più di 250 ricercatori per 50 iniziative. A partire dalle ore 16, fino a tarda sera, gli appuntamenti saranno numerosi: ci saranno incontri con i ricercatori sul Delfino Verde, si potrà assistere ad una lezione di scienze sorseggiando un buon caffè grazie all’inedito incontro Ricercatori al caffè e, durante la serata, ci sarà il lancio del Manifesto della comunicazione non ostile per la scienza

Le attività SHARPER saranno caratterizzati da un approccio multidisciplinare, rientrando nel programma ufficiale dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale. Infatti, oltre agli appuntamenti meramente scientifici, ci saranno mostre d’arte, un tour fra i teatriinstallazionigiochi musica: il tutto caratterizzato dal forte rapporto che intercorre tra l’arte e la scienza.

Alla presentazione di questo ricco programma in sala Tergeste c’erano Angela Brandi, assessore all’educazione, scuola, università e ricerca del Comune di Trieste, Maurizio Fermeglia, rettore dell’Università degli Studi di Trieste, Antonio Maconi, direttore di Trieste Next e senior partner di ItalyPost,  Sergio Paoletti, presidente di Area Science Park, Tiziana Gibelli, assessore alla cultura e allo sport della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Tiziana Benussi, vicepresidentessa del Cda di fondazione CRTriesteGuido Perelli Rocco, presidente AIRC Comitato Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Kropf, amministratore delegato Eurospital e, per la Notte Europea dei Ricercatori, la direttrice dell’Immaginario Scientifico Serena Mizzan.

 

Commenti Facebook