Seconda rata delle tasse: domande e risposte

Siamo oramai in marzo, e si avvicina a grandi passi un altro momento importante per ogni studente universitario: il pagamento della seconda rata delle tasse. Se la vostra mente è affollata da mille domande su cosa fare, come e quando, ecco qualcosa che fa al caso vostro.

Come posso pagare?
Il versamento della somma può essere effettuato gratuitamente presso qualsiasi sportello bancario, con la carta Bancomat presso gli sportelli automatici di banche che offrono questo servizio (l’Unicredit ad esempio), oppure attraverso i servizi di “Banca via Internet”. Un’ulteriore opzione è quella di utilizzare la carta di credito accedendo ai servizi on line direttamente dal sito www.units.it, attraverso le credenziali dell’Ateneo.

Dove trovo il bollettino MAV?
Il primo passo è collegarsi ad Esse3, entrando nella propria pagina personale. Alla voce “pagamenti” troverete l’elenco delle tasse, che indica lo stato con un pallino: verde per quello che è già stato pagato e rosso per quello che ancora deve essere pagato. Cliccando sul numero della fattura è possibile aprire il bollettino MAV della rata di marzo 2016 e stamparlo.

Fino a quando ho tempo per pagare la seconda rata?
La scadenza per il pagamento della seconda rata delle tasse universitarie è il 24 marzo 2016.

Cosa succede se pago in ritardo?
Se il pagamento viene effettuato oltre la scadenza viene applicata una mora di 30,00 €, entro i 20 giorni di ritardo, e di 100,00 € se supera i 20 giorni.

Nel caso avessi diritto ad una riduzione per merito…?
Per ottenere una riduzione per merito non è necessario compilare nessun tipo di richiesta, il calcolo viene effettuato e applicato d’ufficio. Le riduzioni di 390,00 €, 260,00 € e di 130,00 € riguardano gli studenti iscritti al primo anno che hanno riportato un voto di maturità pari o superiore al 95/100 e gli studenti iscritti al primo anno di un corso di Laurea Magistrale che hanno conseguito il diploma di Laurea con una votazione maggiore o pari al 105/110. Inoltre, tutti gli studenti in corso, in pari con gli esami e con una media ponderata minima di 24/30, verranno inseriti in una graduatoria e i migliori di ciascun corso di laurea potranno beneficiare delle stesse riduzioni.

Ci sarà una terza rata?
La quota residua dovrà essere pagata nella terza rata, con scadenza il 9 giugno 2016.

Per maggiori informazioni, il manifesto delle tasse e tutti i moduli per i rimborsi e gli esoneri, sono consultabili qui.

Commenti Facebook
By | 2016-03-02T11:15:00+00:00 02/03/2016|Categories: Magazine, Università|Tags: , |0 Comments

About the Author: