Setterosa cede alla Russia ma passa il turno

Nulla da fare per il Setterosa del Ct Fabio Conti che ieri sera, alla piscina Bruno Bianchi, perde contro al Russia 15 a 13 classificandosi ultima nel suo girone che comporta un quarto di finale difficile. Le azzurre infatti, dovranno vedersela contro la prima del Girone B, l’Olanda dell’ex Maugeri. La vittoria contro l’Olanda avrebbe portato ad un turno più facile contro Kazakistan o Canada. Le ragazze non si perdono comunque d’animo, e questa sera, sempre alle ore 20, diretta su Rai Sport 1, avranno l’obbiettivo di vincere per potersi qualificare alle semifinali, in programma domani a partire dalle ore 16.
Il primo quarto è l’unico in cui le ragazze di Conti terminano il tempo regolamentare in vantaggio 3 a 4. Una Russia che appare inizialmente nervosa con due falli da rigore assegnati alle azzurre e realizzate da Tania Di Mario con la calottina blu numero 7. Un match equilibrato fino al 2 a 2 segnato dalla numero 10, Beliaeva a cui risponde l’Italia con Abbate. Gli ultimi secondi sono i più combattuti della prima frazione, a 45 secondi Rambaldi si fa espellere, parata sotto porta di Frassinetti ma la Russia ci castiga e a 29 secondi segna con Fedotova, Russia che a difesa spiazzata rischia di segnare nuovamente a 3 secondi dalla conclusione ma Gigli ci mette una pezza e salva la sua porta.
Dal secondo tempo l’Italia non riuscirà più ad andare in vantaggio con le avversarie che meglio riescono ad interpretare un arbitraggio più duro delle altre giornate che a volte non le castiga per fall da “rivedere” sulle nostre centrali. Il Setterosa rimane in vantaggio con il goal dalla distanza di Rambaldi , a cui risponde Konukh (5-6). Russia che a 2.38 minuti dalla fine pareggia con Lisunova dopo l’espulsione di Casanova e dopo pochi secondi ci castiga con il vantaggio firmato Fedotova. Un secondo tempo in cui l’Italia sfrutta poco le azioni di superiorità numerica facilitando la Russia nel loro vantaggio che si conclude con un 9 a 7.
Il terzo quarto mette in luce la forza avversaria, con una prima parte in cui ogni colta che le russe si avvicinano alla porta mettono la palla in rete. A 2 minuti e 33 l’Italia recupera la palla ma non riesce a concludere, Gigli ci mette mano ancora una volta e para in estremis; a 1.16 minuti la Russia con Ivanova e le azzurre sfruttano il vantaggio con Emmolo che porta il risultato sul 12 a 11 ma le russe ci castigano nuovamente e la 11 riporta a due distanze il vantaggio, 13-11. Di Mario a 14 secondi prova a ridurre ma centra la faccia del portiere avversario.
All’nizio dell’ultima frazione è Bianconi a ridurre le distanze, 13-12 ma Cotti commette fallo da rigore ed è 14-12 in favore della Russia. Il punteggio si sblocca dinuovo dopo quattro minuti e mezzo di gioco nuovamente con Di Mario ma la Russia risponde con Lisunova siglando il risultato finale 15 a 13 con le nostre con non riescono a sfruttare le ultime due epulsioni russe a due minuti dalla fine.

Dal nostro inviato

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:38:51+00:00 20/04/2012|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.