Setterosa cede alla Spagna, seconde le azzurre

Nulla da fare in finale per il Setterosa di Fabio Conti che deve cedere alla rivelazione del torneo, la Spagna, per 9 a 5. Un’italia comunque soddisfatta per il pass olimpico e per aver confermato la sua forza nel panorama internazionale a tre mesi dall’inizio della spedizione olimpica.
Il Setterosa è apparso oggi stanco e incapace di tenere le spagnole per tutto l’incontro, portandosi da meno cinque a meno due nel terzo quarto, ma che poi cedono alle avversarie nell’ultima frazione di gioco.
Il primo quarto è subito all’insegna della Spagna che dopo due minuti e mezzo segna con la centrale Garcia e dopo tre minuti con Espar, l’Italia prova ad arginare con una rete di Di Mario a due minuti dalla fine e con Savioli che a pochi secondi dalla fine del quarto, sola davanti al portiere, prende l’incrocio dei pali.
Il secondo quarto è nuovamente aperto da una rete delle spagnole con Garcia ad appena 25 secondi dall’inizio, venti secondi dopo la Spagna si fa espellere Miranda ma le italiane sprecano sotto porta. Le ragazze di Conti trovano dinuovo la traversa a un minuto e quaranta dall’inizio del quarto, la Spagna subito dopo approfitta dell’espulsione di Abbate segnando con Ortiz e portandosi sul 4 a 1. Le azzurre provano a reagire e a 4 minuti e 4o dall’inizio del quarto, rigore della numero cinque spagnola, Ortiz, e rete di Bianconi che ferma il risultato sul 5 a 2 ma la Spagna non si fa attendere e quindici secondi dopo Tarragò firma il 6 a 2.
Nel terzo quarto l’Italia riesce a riavvicinarsi alla Spagna nonostante l’avvio positivo per le avversarie che segnano con Meseguer(7-2). Un’Italia ormai stanca che spesso sbaglia i passaggi ma la solita Tania Di Mario dalla distanza cambia il risultato, 7 a 3. I mintui successivi le squadre si rincorrono da una porta all’altra, ed è l’Italia, dopo tre minuti, a riaprire le danze con un goal di Emmolo prima e Abbate dopo (7-5).
Nell’ultimo quarto, il Setterosa prova a tirare fuori le ultime forze ma non riesce a segnare e a recuperare lo svantaggio che avrebbe potuto portare alla vittoria del torneo pre-olimpico ma gli unico goal sono delle spagnole con Lopez e Ortiz.
Niente comuque da rimproverare alle ragazze di Conti, con Tania Di Mario miglior ealizzatrice del torneo con 22 reti e un secondo posto che conferma la forza e le possibilità delle azzurre in vista di Londra, dal 30 luglio al 9 agosto, cominciamo a sognare.

Dal nostro inviato

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:40+00:00 22/04/2012|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.