Shakespeare, il filosofo oltre il poeta

È dedicato a uno dei più famosi, emozionanti e ricordati scrittori di tutti i tempi il libro che verrà presentato domani, martedì 23 aprile, alle ore 17.30 presso la sala Bartoli. Il libro indaga l’influenza di William Shakespeare non solo nel panorama letterario, ma anche il suo lascito come filosofo sul mondo moderno e contemporaneo.

Il grande teatro di Shakespeare ispirato alla filosofia dell’essere.

A presentare il libro “Shakespeare filosofo dell’essere” sarà l’autore Franco Ricordi, con Antonio Calenda e la professoressa Giuseppina Restivo, ordinario di letteratura inglese presso l’Università di Trieste, che spesso ha collaborato con il Teatro Stabile regionale. Ad arricchire la conversazione sarà la lettura di alcuni passi da parte delle attrici Irene Serini e Caterina Luciani, che presenteranno il massimo poeta e drammaturgo inglese come il filosofo che più di ogni altro ha presagito il pensiero moderno-contemporaneo, influenzandolo in maniera determinante.

Anticipatore di Nietzsche e della sua rivoluzione filosofico-poetica, Shakespeare ha sedimentato la problematica sollevata, seppure in maniera diversa, da Heidegger, Jaspers, Sartre, Lévinas e Severino. Questa la riflessione dell’autore, questo a creare il grande leitmotiv del teatro shakespeariano, l’oscillazione continua fra l’essere e il nulla, che si stempera in tutta la sua drammaturgia. Il libro di Ricordi prende in esame l’intero corpus shakespeariano, in una suddivisione che concepisce la drammaturgia di Shakespeare “più filosofica e più elevata della storia”, e intravedendo in essa la denuncia di un nuovo “totalitarismo spettacolare”.

Commenti Facebook
By | 2013-04-22T19:13:48+00:00 22/04/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa