Startupbus Italia riparte con il suo carico di viaggiatori-imprenditori

Appena all’inizio della sua attività, lo Startupbus è già diventato uno dei migliori trampolini di lancio per le giovani imprese.

È partito domenica 27 ottobre, lo StartupBus, la corriera che viaggia per dare il via alle giovani imprese. I suoi passeggeri? I buspreneurs. Tali soggetti non meglio identificati sono i giovani aspiranti imprenditori che, la scorsa giornata del Signore, sono partiti per un viaggio che li porterà a Vienna al Pioneers Festival, che riunisce ogni anno ragazzi dal desiderio imprenditoriale e che si terrà il 30 e il 31 ottobre.

I concorrenti dovranno creare l’idea più interessante, per la quale verranno ispirati durante tutto il tragitto dell’autobus, che ha già fatto tappa a Torino all’I3P e a Milano al Talent Garden, per poi arrivare il 29 ottobre a Treviso all’H-Farm.
In queste 72 ore di corsa, i giovani avranno l’occasione di assistere a diversi workshop e conferenze riguardo alle tecniche di mercato.

StartupBus Italia è l’iniziativa portata da Giovanni Natella, che aveva già organizzato l’edizione francese. Si tratta di un progetto che trova e sue origini nel 2010 nella Silicon Valley, grazie ad un’idea di Elias Bizannes. Appena all’inizio della sua carriera, Startup Bus è già diventato uno dei migliori trampolini di lancio per le giovani imprese.  

Commenti Facebook
By | 2013-10-29T10:38:00+00:00 29/10/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.