#StayTuned – L’incessante ritmo dell’anima

Nel corso dei prossimi giorni sarà ufficiale l’uscita del nuovo album di Mark McGuire, chitarrista di una formazione americana originaria di Cleveland in Ohio, gli Emeralds. L’album rappresenta per lui la prima esperienza da solista.

L’immagine di copertina dell’album “Along The Way”

Il titolo è alquanto emblematico: Along The Way, un cammino che Mark ha diviso in quattro parti o capitoli al fine di aiutare e indirizzare l’ascoltatore lungo il sentiero lungo ben 13 tracce. C’è chi gli attribuisce una radice musicale più filo-inglese che americana, chi accosta il suo genere ad un psicadelic rock  contemporaneo tendente alla corrente Floidiana, chi invece lo affianca a gruppi come Mogway con il loro post-rock.

Sta di fatto però che McGuire è riuscito a creare il giusto compromesso tra effettistica, elettronica, utilizzando molto lunghi e prolungati echi e delay. Il risultato che vien fuori è una perfetta sintesi tra atmosfere ambient e new-age, melodie fresche e quasi oniriche, una musica di riflessione, che va interiorizzata e assaporata per poter essere ben apprezzata. Mark stesso ha affermato che il suo percorso cerca di descrive quel fuoco che brucia profondamente dentro il cuore degli uomini, quella luce attraverso la quale noi possiamo vedere le tenebre che ci avvolgono.

Da queste parole emerge il senso di questo progetto: una redenzione spirituale che ci conduce dritto nella più profonda intimità dell’uomo. L’uso della tecnologia e di un’effettistica da sostegno alle melodie, ma non snatura l’intento di condurre l’ascoltatore verso un mondo interiore parallelo.

Commenti Facebook
By | 2014-01-27T14:53:06+00:00 27/01/2014|Categories: Musica|Tags: , , |0 Comments

About the Author: