#StayTuned – Un viaggio attraverso il mondo tzigano

Parne Gadje è una formazione musicale che ha sede in Olanda e comprende musicisti originari da diverse nazioni. Il gruppo, infatti, ha radici che si estendono in Macedonia, in Grecia, in Romania, e in Afghanistan e, proprio per questo “meltin pot” culturale e musicale, portano con sé un bagaglio di esperienze che fanno di questo gruppo il crocevia tra culture diverse, per trovare infine il suo punto di sintesi nell’universo Rom e quindi nella musica tzigana.

Questo è il loro sesto album e non a caso il titolo di questo progetto è Po Drom, che nella lingua rom significa “in viaggio”, “sulla strada”.

Il viaggio comincia alle pendici del Caucaso con un bellissimo brano intitolato “Armenian Waltz”, un amabile ed emblematico waltzer suonato con l’inconfondibile duduk che rievoca ritmi tipici dell’Armenia.

Si passa dalla microasia, la regione anatolica che racconta di esodi, di migrazioni, utilizzando il linguaggio della musica rom, al cuore dei balcani, fino alla Grecia con il rebetiko: viene eseguito un classico del genere intitolato “Ime Prezakias”, reso celebre dalla voce di Rosa Es-Kenazi e adesso riproposto e ri-intrerpretato dai Parna Gadje.

Particolare è anche l’utilizzo di molti strumenti tipici delle tradizioni musicali dei generi che vengono proposti e strumenti autocostruiti come il contrabbasso costruito a partire dai freni di una bicicletta, o il Viol, uno strumento a metà tra un liuto rinascimentale e il loud della tradizione araba.

Un album che abbraccia tradizione e sperimentazione, e porta con sé profumi di terre e paesi ancora poco conosciuti.

Commenti Facebook
By | 2014-01-07T11:52:18+00:00 07/01/2014|Categories: Cultura e spettacoli, Musica|Tags: , , |0 Comments

About the Author: