Steve Jobs ha un alter ego, con gli occhi a mandorla

Pare che sia tutta una strategia di marketing, ma in ogni caso le somiglianze sono evidenti. Lei Jun, imprenditore cinese e fondatore dalla Xiaomi – azienda produttrice di smartphone e di telefonia mobile – sembra imitare in tutto e per tutto colui che portò la Apple a diventare uno dei colossi della tecnologia mondiale.

Lei Jun con uno dei suoi smartphone

Secondo un articolo di Repubblica.it (qui il link), Lei Jun si muove proprio come il compianto Steve Jobs, nella decisioni, nelle presentazioni dei propri prodotti e nella scelta delle luoghi per farlo. Gli smartphone della Xiaomi sono oltretutto identici fisicamente agli I-phone, ma quello che li differenzia dai cugini è sicuramente il prezzo: praticamente la metà.

Ma cosa può significare questa scelta d’immagine così simile al padre della Apple? Un’interpretazione ce la fornisce ancora Tiziano Rugi su Repubblica.it: <<(…) la storia mette in luce un nuovo trend comune a molte aziende dell’estremo oriente che non vogliono più essere semplici assemblatori di tecnologie occidentali, ma cercano di conquistare anche i mercati dei Paesi più sviluppati. Perché il dragone, nella sua “folle” corsa verso il progresso, è sempre più “affamato”>>.

Se volete verificare personalmente le somiglianze provate a dare un’occhiata a questo video: https://www.youtube.com/watch?v=pNqH_Ciaso0

Commenti Facebook
By | 2013-06-21T14:46:16+00:00 21/06/2013|Categories: Mondo, Tecnologie|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.