Successo inaspettato alla prima edizione della “Bavisela Women Run”

Bavisela Women Run

Con oltre 400 partecipanti nella categoria competitiva e 300 in quella non, la prima edizione della Trieste Women Run è stata un successo inaspettato. La corsa, che ha preso il via ieri mattina dal Centro Commerciale Montedoro FreeTime, si articolava nello splendido paesaggio dei laghetti delle noghere e aveva soprattutto uno scopo caritatevole con il 70% del ricavato che andrà in beneficenza al Goap e alla casa di accoglienza La Madre della Caritas, che si occupano di donne vittime di violenza.

La manifestazione, organizzata dalla 42K e dalla Maratona d’Europa Nuova Bavisela, è stata un successo su tutti i fronti, così ho ha dichiarato Fabio Carini, presidente della Maratona d’Europa: “Ha vinto la responsabilità sociale che nulla ha a che fare con beneficienza e solidarietà, espressioni che mi sanno di regalie o carità e grandi pacche sulle spalle. La Trieste Women Run ha subito unito centinaia di donne provenienti anche da Slovenia, Croazia, Veneto e Lombardia, senza distinzione di età. Questa è la corsa, l’unico sport capace di coinvgere attivamente un numero illimitato di persone che partecipano per se stesse ma soprattutto per una causa condivisa. Grazie a 42k per l’idea vincente condivisa con il nostro direttore sportivo Alessandra Butti, grazie al nostro staff che professionale è dire poco, anche per il percorso eccezionale, capace di proporre nuovi scorci della nostra provincia”.

Un arrivo unico quello della corsa in rosa dove sei atlete hanno voluto tagliare il traguardo insieme, Valentina Bonanni (Atletica Brugnera), Alessandra Lena (Atletica Brugnera), Elisabetta Giacomelli (Cus Trieste), Daniela Da Forno (CSI Belluno), Isadora Castellani (Maratonina Udinese) e Giulia Schillani (Sportiamo) in 39’38”; secondo posto invece per Manuela Ricciardi del Marathon Trieste con il tempo di 41’46”, chiude il gradino del podio Maida Del Zotto (Livenza Sacile) con 42’39”.
Tanti i volti noti che hanno preso parte alla manifestazione, Gabriella Paruzzi che ha concluso con il quarto posto gareggiando per le Stelle Olimpiche, la giavellottista Elisabetta Marin, la pattinatrice Francesca Roncelli, la velista Giovanna Micol, l’assessore all’educazione del Comune di Trieste Antonella Grim e Miss Italia Susanna Huckstep.

Nomi importanti anche fra coloro che non hanno partecipato ma erano presenti all’evento, dalla campionessa europea di maratona, Anna Incerti, madrina della gara e in dolce attesa, ma anche la la velista Giulia Pignolo, in attesa di un bimbo, e la ginnasta Federica Macrì.

Un successo su tutti i fronti che anticipa la Maratona d’Europa in programma il 5 maggio e che, come ogni anno, si prospetta come un’edizione ricca di successi e dai grandi numeri.

(Foto Roberta Radini)

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:15:20+00:00 15/04/2013|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.