#SulPezzo – La vera notizia sulla Storia dell’Arte

Il caso. Nelle ultime settimane stanno girando su Internet, in particolare su Facebook, numerosi articoli dedicati all’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole superiori. In buona parte di questi articoli viene messo in primo piano come questa materia sia stata cancellata dai quadri orari scolastici. C’è chi parla di un taglio per il solo biennio (qui il link), chi invece di una cancellazione totale dell’insegnamento (qui il link). Infine, c’è chi sostiene si tratti di una colossale bufala, in quanto nei licei la Storia dell’Arte sarebbe ancora presente (qui il link).

L’ex Ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini. La sua riforma fa ancora discutere.

La riforma. Tra tutte queste affermazioni è meglio fare un po’ di ordine, perché la notizia è più complessa. La riforma Gelmini è stata introdotta nel 2010. Essa prevede un riordino della scuola superiore con l’obiettivo di ridurre il numero delle ore totali ed arginare la frammentazione scolastica. Questo significa che sono stati eliminati parecchi indirizzi sperimentali.

I licei classico e scientifico. Nello specifico, le ore di Storia dell’Arte non vengono ridotte al Liceo Scientifico, bensì gestite in maniera diversa. Al biennio, infatti, le ore al primo anno aumentano da una a due, mentre al secondo anno si riducono da tre a due. Al triennio, invece, rimangono invariate (qui prima e qui dopo). Al Liceo Classico, invece, le ore addirittura aumentano. Al biennio, zero (com’era anche prima della riforma), mentre al triennio nei primi due anni si passa da una a due ore, e all’ultimo anno si mantengono le due ore settimanali già esistenti (qui prima e qui dopo). Per chi sostenesse che anche al biennio veniva insegnata Storia dell’Arte, probabilmente si riferisce ad indirizzi sperimentali, che con la Riforma Gelmini non esistono più.

Liceo Artistico e Istituto Professionale. Comparando il Liceo Artistico con il precedente Istituto d’Arte (escludendo le varie specializzazioni) aumentano le ore nei primi tre anni, da due a tre, mentre si riducono da tre a due negli ultimi due. Questo significa che, in totale, le ore addirittura aumentano (qui prima e qui dopo). Negli istituti professionali, invece, la Storia dell’Arte non viene proprio insegnata. Gli indirizzi in questione sono: Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Servizi socio-sanitari, Servizi per l’eno-gastronomia e l’ospitalità alberghiera, Servizi commerciali, Produzioni artigianali e industriali e Manutenzione e assistenza tecnica (qui i quadri orari).

Istituto Tecnico. Infine c’è il caso degli Istituti Tecnici, divisi tra Settore Economico e Settore Tecnologico. L’indirizzo Turismo è l’unico che ha l’insegnamento di Storia dell’Arte: due ore settimanali per gli ultimi tre anni (qui i quadri orari).

Commenti Facebook

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.