SuperMario c'è! Milan-Udinese:2-1

http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Balotelli

Mario Balotelli con la maglia della Nazionale italiana durante la sfida contro l’Inghilterra a Euro 2012

L’aria di casa fa bene, si sa, e Mario Balotelli ne è la prova. Grazie alla sua doppietta il Milan ha portato nelle proprie casse tre punti fondamentali per la rincorsa al terzo posto.  Buttato nella mischia a sorpresa, visto l’infortunio di Pazzini durante il riscaldamento, ha dimostrato di essere uno tra i migliori giocatori della Serie AI riflettori puntati su quel numero 45, SuperMarioCam personale, striscioni che esaltano la cresta e squadra che lo cerca come un faro nella notte e lui, al 25′, ripaga la fiducia: coast to coast di El Shaarawy  sulla sinistra, palla in mezzo e girata di sinistro per il primo gol in maglia rossonera di Mario, con esultanza sempre contenuta come nel suo stile.
Opposto al titano rossonero, l’esercito bianconero. Guidolin conferma i titolarissimi per la sfida che potrebbe significare aggancio alla zona europa: Di Natale, a segno nelle ultime otto sfide contro il Milan, è accompagnato in attacco da Muriel, mentre in difesa Benatia rimane in panchina per far spazio al trio Heurtaux-Danilo-Domizzi. L’Udinese, nonostante la manovra ben impostata, non risulta mai pericolosa negli ultimi 20 metri, e il merito di tenere a galla i friulani va al portiere Padelli: prima ipnotizza Niang in uscita bassa, poi neutralizza una conclusione insidiosa di Balotelli

L’attacco dei “60 anni in tre” ci prova prima con El Shaarawy e poi con Balotelli, mentre l’Udinese si rende pericolosa con il solito Di Natale che prova un gol d’antologia senza successo.
Al 54′ l’inesperienza del ventenne Niang si manifesta: palla recuperata da Allan, lancio per Di Natale che spizza per Muriel, la palla arriva a Pinzi che non perdona Amelia.
Il Milan fa la partita, ma l’Udinese tiene botta e tenta l’offensiva con rapide ripartenze dove spesso si ripropone un 2VS2 tra Muriel-Di Natale e Zapata-Bonera.
L’equilibrio permane fino all’ultimo minuto. Al 47′, mentre la gente pian piano lascia lo stadio, Balotelli serve El Shaarawy, Hertaux interviene sul pallone, ma Valeri decreta il calcio di rigore. I friulani esplodono in un mare di proteste, ma il giudizio del direttore non cambia. Dal dischetto si presenta Balotelli, esperto rigorista, che spiazza Padelli e regala al Milan una vittoria importantissima che significa aggancio ai cugini nerazzurri.Per l’Udinese una clamorosa beffa visti gli sforzi sostenuti sul campo. 
Mario Balotelli, appena arrivato, si dimostra come l’uomo in grado di guidare il Milan verso un posto in Champions League richiesto dalla dirigenza. Per lui un esordio da favola: personalità, senso del gol e potenza. 

 

Foto da: http://it.wikipedia.orghttp://www.sportmediaset.mediaset.it/

 

 

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:15:47+00:00 04/02/2013|Categories: Sport|Tags: , , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.