Thanks for Vaselina: teatro pop in scena al Rossetti

Non ci siamo proposti di fare un teatro didattico. Il nostro è teatro pop, pensato per tutti

Così, alla fine dello spettacolo, Gabriele Di Luca –autore e coregista insieme a Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi– ha presentato Thanks for Vaselina- dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari andato in scena martedì 20 dicembre al Politeama Rossetti.

Il testo originale scritto da Gabriele Di Luca è un affresco sull’ipocrisia e sui paradossi del mondo in cui ogni desiderio è fallimento e in cui ogni insicurezza viene sfruttata dalla società senza rendercene conto. Pur non puntando mai il dito né assumendo un tono moralista, lo spettacolo portato in scena dalla compagnia Carrozzeria Orfeo è una denuncia sociale che presenta fatti assolutamente attuali che si potrebbero leggere nelle pagine di un giornale.

Fil -cinico e disilluso- e Charlie –difensore convinto di diritti sociali- sono due amici –falliti- che decidono di mettere su un’organizzazione per esportare marijuana dall’Italia al Messico, attualmente colpito dagli Stati Uniti da una “crociata” anti droga. Provvidenziale sembra l’arrivo di Wanda, ragazza ingenua e cicciottella con problemi in famiglia e di autostima, che diventa il perfetto corriere per il trasporto oltreoceano della droga. Fondamentale è l’aiuto di Lucia, madre di Fil, ludopatica pentita e alla tormentata ricerca di ristabilire un rapporto con il figlio. In tutto ciò irrompe l’ex marito, padre transessuale che, dopo aver battuto per le strade e aver subito le cattiverie di cui solo il mondo –l’uomo- è capace, si è inserito in una setta religiosa.

Thanks for Vaselina è un titolo che allude all’unguento che consente il trasporto illegale di droghe oltre frontiera. Il traffico, così come la droga, è solo un pretesto per poter presentare sulla scena tutte le tragedie –anche troppe- che colpiscono e che creano la pelle dei personaggi, personaggi ipocriti, incoerenti e contraddittori che rappresentano perfettamente il modello umano.

È uno spettacolo con dialoghi serrati e dal ritmo incalzante che presenta un linguaggio acre e pungente ponendoci davanti ad un realismo grottesco: non importa chi sei, cosa fai o in cosa credi il mondo sarà sempre e comunque pronto a fregarti e a farti lottare.

Questa lotta è la parte migliore della vita

È la storia di esseri umani sconfitti, traditi, lasciati in un angolo del mondo che prima li ha illusi e sfruttati per poi tragicamente deriderli. È il resoconto degli “ultimi” che non si aspettano più niente dalla vita e che non vogliono dare –quasi- più niente alla vita.

Thanks for Vaselina è l’ottavo spettacolo presentato dalla compagnia Carrozzeria Orfeo che per la prima volta debutta al Rossetti con una pièce e con musiche originali portando in scena un testo che oscilla tra l’ironia e la denuncia sociale che coinvolge il pubblico rendendo, pur nel paradosso e nell’assurdità, l’esibizione del tutto reale con l’odore della marijuana e i drammi che affliggono tutti i protagonisti.

Lo spettacolo è stato coprodotto da Carrozzeria Orfeo e Fondazione Pontedera Teatro in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale dei Mondi di Andria.

 

 

Commenti Facebook

About the Author: