Titanic: a Trieste una mostra per il centenario

Oggi alle ore 18.30 verrà presentata l’esposizione intitolata “Titanic – Dal cantiere all’oceano”, che avrà luogo presso il centro commerciale “Il Giulia”. Realizzata in collaborazione con Luglio Editore, e curata da Claudio Luglio, l’esposizione presenta un insieme di immagini documentanti gli anni antecedenti il varo nei cantieri di Belfast, esposte per la prima volta a Trieste in occasione del centenario del naufragio, avvenuto il 14 aprile 1912.

La nave risultava all’epoca la più grande nave passeggeri mai realizzata Secondo di un trio di transatlantici, il Titanic, assieme alle sue due navi gemelle Olympic e Britannic, fu progettato per offrire un collegamento settimanale di linea con l’America e garantire il dominio delle rotte oceaniche alla White Star Line.

Purtroppo nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912 naufragò durante il suo viaggio inaugurale, ed è ricordata per una delle più grandi tragedie che la storia della navigazione ricordi in tempo di pace, avendo provocato la morte di oltre 1500 passeggeri.

La mostra si ispira a una delle poche opere che testimonia gli anni impiegati dalla compagnia britanni
ca White Star Line per la costruzione del transatlantico, il recente volume “Titanic – dal cantiere all’oceano”, scritto dal giovane ricercatore Gaetano Anania, che racconta la vicenda del Titanic da una prospettiva inedita, quella di William Walsh, studente di ingegneria navale che ebbe la possibilità di documentare in un diario i lavori di costruzione della nave nei cantieri Harland & Wolff di Belfast. L’apparato iconografico contenuto nel libro proveniente in buona parte dall’archivio dello storico navale Maurizio Eliseo, e da questo è partito Claudio Luglio per realizzare questa mostra di immagini e documenti raffiguranti la costruzione della nave più famosa del mondo.

L’esposizione sarà visitabile dal lunedì al sabato (dalle ore 9.30 alle ore 20.00) e la domenica dalle 10.00 alle 19.30.”La mostra vuole essere un modo originale di rievocare il centenario – ha dichiarato il curatore Claudio Luglio – in quanto la nostra attenzione è diretta a coloro che hanno contribuito alla realizzazione della nave, il più delle volte dimenticati dalle cronache e dalle opere di fiction sul Titanic. Ma l’esposizione triestina – conclude Luglio – oltre ad avere un forte legame con una città che ha una lunga tradizione navale, intende essere anche un significativo sforzo di aprire ad iniziative culturali un luogo solitamente deputato al commercio come Il Giulia”.

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:31:23+00:00 14/04/2012|Categories: Cultura e spettacoli|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa