Torna il Linguacce cabaret

Dalle ceneri gloriose della scorsa stagione rinasce per il settimo anno consecutivo il cabaret più struggentemente poetico della città: nuove mistiche energie, strabilianti battute, strampalati personaggi e situazioni imbarazzanti, ma soprattutto due nuovi teatri.
Si comincia martedì 13 ottobre al Teatro Stabile Sloveno, in Via Petronio 4, per poi continuare a cadenza mensile con un gran variete sempre diverso.

Linguacce Cabaret nasce a Trieste da un’idea di Aldo Vivoda, che ne cura anche la regia e la direzione artistica, con la compagnia teatrale Petit Soleil, è accompagnato dalle musiche originali di Paolo Rossi e si avvale della collaborazione del Cut, il centro universitario teatrale. Senza fissa dimora dal 2010, da allora lo spettacolo è stato rappresentato a cadenza mensile in numerose sale cittadine con un buon successo di pubblico. Linguacce Cabaret è uno spettacolo comico (ma non solo) di gruppo e proprio dal suo gruppo di attori, variegato e stravagante, e dalla loro costante ricerca artistica, trae poesia e forza.

Lo spettacolo di martedì comincerà con una scena buia illuminata all’improvviso da una scia luminosa. Avvolti da nubi misteriose, faranno la loro comparsa i personaggi della nostra storia. Grandi attrici di teatro, nonnini e bambine splatter, tate, mimi, imitatori, nani, ballerine, presentatori televisivi, samurai e tanti altri, si esibiranno nei loro numeri singoli, a due, a tre, a quattro, a cinque, e chi più ne ha, più ne metta. Ad accompagnarli sul palcoscenico un ospite misterioso.
Verremo catapultati in un mondo pieno di colori, musica dal vivo e coreografie, dove tutto è possibile, dove tutto è alla rovescia, dove è possibile ridere dei nostri piccoli difetti, dei vizi e delle follie, dove divertirsi con passione e dove ricordarsi che siamo tutti uguali pur con le nostre meravigliose differenze.
Un inno alla vita così com’è: semplice e imperfetta, per questo sempre sorprendente.

Commenti Facebook
By | 2015-10-13T12:15:42+00:00 13/10/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |Commenti disabilitati su Torna il Linguacce cabaret

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.