Trieste batte Chieti e torna a sognare

Trieste 1, Chieti 1. Questo è il risultato negli spareggi dei playoff per la Lega due tra l’Acegas e il Bls Chieti che si sono scontrati ieri sera al Palatrieste difronte ad un pubblico gremito e a volte “esagerato” nel tifo con la curva nord che a pochi minuti dall’inizio invade una parte di campo con la carta igienica, invasione che provocherà una multa all’Acegas da parte della Federazione Italiana di Pallacanestro.
Una partita che si conclude 83 a 75 con l’Acegas che alla fine del terzo quarto rischia di farsi superare dagli abruzzesi, gara però non bella da vedere dal punto di vista dell’arbitraggio con i due giudici di gara che a volte concedono poco ma a volte anche troppo.
La prima parte di gara è in favore dei padroni di casa che dopo pochi minuti si trovano in svantaggio 4 a 5 ma riescono a rifilare agli ospiti un parziale di 7 punti(12-5), Chieti prova a reagire e con 8 punti si avvicina pericolosamente ai nostri (14-13), ma il pubblico spinge e a fine quarto i nostri sono nuovamente in largo vantaggio 21 a 13.
Anche l’inizio del secondo quarto è in favore di Trieste che con un parziale di 12 punti si porta sul 28-16. Chieti non vuole mollare le redini dell’incontro e inizia un momento in cui segna ogni volta che si avvicina a canestro (30-25). I bianco-rossi trovano per l’ennesima volta la reazione e tornano ad una distanza di +10 (39-29), distanza che verrà ridotta a 6 punti quando le squadre vanno negli spogliatoi per la pausa lunga (43-37).
Il terzo tempo di gioco è quello più difficile per l’Acegas con Chieti che non molla la presa decisa a riagganciare i triestini, che dalla loro parte raggiungeranno al massimo il vantaggio di 9 punti (51-42). Un’Acegas disorientata che permette agli ospiti di avvicinarsi alla formazione di casa dal 55 a 47 che arriverà fino al 55 a 54 alla chiusura del quarto.
Nell’ultimo quarto Dalmasson dà una sonora svegliata ai suoi, la sconfitta avrebbe quasi tagliato fuori la formazione triestina che ora dovrà giocare due volte in abruzzo, e dal 60-58 i triestini rifilano un break di 14-1 che si conlude con una tripla di Carra (74-59). Ma la formazione avversaria non vuole mollare e si avvicina pericolosamente a Trieste (80-75) a pochi minuti dalla conlusione del match, ma Carra con due tiri liberi mette una pezza sul risultato che permette a Trieste un sospiro di sollievo.
Tutto rimandato quindi a venerdì alle 21 e domenica alle ore 18, eventuale bella giovedì 14 giugno a Trieste.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:32+00:00 06/06/2012|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.