A Trieste la Giornata Mondiale del rifugiato

Venerdi’  20 giugno viene celebrata in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti, costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, sanguinosi conflitti interni. Ogni anno, in ogni città del mondo, si organizzano eventi culturali e sociali sul diritto d’asilo, uno dei princìpi fondamentali del diritto internazionale ed europeo, il cui rispetto è una cartina di tornasole del livello di civiltà di una nazione.

A Trieste si celebra la Giornata Mondiale del rifugiato.

Trieste ha un’esperienza pluriennale di accoglienza e protezione dei rifugiati: oltre ai programmi di accoglienza attivati già da molti anni dal Comune di Trieste in collaborazione con il Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS) e altre realtà del territorio, dal 2001 è attivo anche il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), programma sostenuto dallo Stato, che a livello locale è attuato dalla rete degli enti locali in sinergia con le realtà del terzo settore.

Per celebrare la Giornata,  il Comune di Trieste,  titolare del progetto SPRAR a livello locale, ha copromosso con ICS e altri Enti due serate di incontro e spettacolo presso il Polo di aggregazione giovanile “E. Toti” di Via del Castello, che si svolgeranno venerdì 20 e domenica 22 giugno.

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.