Trovare un lavoro? Magari…

Una scena dello spettacolo "Magari".

“…Magari…” per la regia di Elisa Risigari è uno spettacolo che nasce dall’urgenza e dalla voglia di testimoniare la precarietà vissuta dai giovani adulti del terzo millennio.
L’autrice, trentenne, prende spunto da situazioni ordinarie rintracciabili nella quotidianità di chiunque per raccontare la confusione e l’instabilità dell’Uomo contemporaneo che vive in una società che non è in grado di rispettare le sue necessità primarie, una società caratterizzata da valori alterati dal tubo catodico, prestabiliti e teorici che preclude ai giovani la possibilità di formare un pensiero e una vita propri, unici e personali.
Il lavoro manca, nonostante l’impegno, gli studi, le lauree, le specialistiche.
Gli affetti vanno e vengono, scivolano via e si fatica a creare intorno a se situazioni di stabilità sentimentale, si fatica anche solo a pensare di poter, un domani, creare una famiglia.
Non c’è più neanche il pensiero di un domani.
Storie vive, raccontate in modo diretto, attraverso una drammaturgia comunicativa, incisiva, moderna e senza prendersi troppo sul serio.
Concepito in chiave ironica, …Magari… è uno spettacolo che si sfoglia, una scena dopo l’altra, in una continua domanda sulla possibilità di trovare una dimensione “normale” nella quale esprimersi. Destino comune dei personaggi è di trovarsi nello stesso contenitore. Lo stile è televisivo. Le musiche degli anni ’80.

Lo spettacolo va in scena giovedì 8 marzo alle ore 21.00 al teatro Miela di Trieste

Commenti Facebook
By | 2012-03-06T18:12:34+00:00 06/03/2012|Categories: Magazine|0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.