A Udine si apre una Gateway to Space per la prima volta in Europa

In un Mondo in cui tutto sembra poter essere controllato, dove tutte le nostre vite possono essere spiate attraverso lo sviluppo della tecnologia, esiste, sopra le nostre teste, un universo che per molti di noi è solo un grande mistero, un “infinito cielo ignoto” che l’umanità ha cercato, nel corso degli anni, di scoprire, conoscere e raccontare.

Esplorare lo spazio per dare risposte ad alcuni tra i più grandi punti interrogativi dell’umanità che ancora oggi e con rinnovata quotidianità si pongono nella nostra esistenza: questo è il fascino e l’obiettivo di Gateway to Space, mostra portata per la prima volta in Europa da Barley Arts, in collaborazione con Azalea Promotion, visitabile dal 25 aprile al 31 luglio prossimo, all’interno del Padiglione 6 della Fiera di Udineingresso ovest.

 

La mostra Gateway to Space è portata per la prima volta in Europa da Barley Arts.

“Mentre Neil Armstrong camminava sulla Luna incantando il mondo intero, il presidente degli Stati Uniti parlò con lui via radio e disse: “In questo prezioso momento di gloria tutto il genere umano è veramente unito”. Questa poetica affermazione corrisponde in fondo a verità: il traguardo raggiunto da Apollo fu, infatti, un’esperienza straordinaria che unì profondamente la comunità globale. In tutto il mondo, in ogni nazione, le persone si riunirono per seguire l’evento in diretta alla radio o alla TV, ovunque fosse possibile, e diventarono il più grande pubblico mai radunato prima. La gente seguì e ascoltò con stupore, testimone di un evento fondamentale nella storia dell’umanità, una pietra miliare che fu il prodotto di un progresso tecnologico senza precedenti. Il “piccolo passo” epocale di Armstrong fu il coronamento della Scienza dedicata all’esplorazione dello spazio, come se una fantasia di Buck Rogers si fosse realizzata. Il nuovo traguardo catturò l’immaginazione del mondo e diventò un simbolo per la realizzazione dei più alti e migliori standard tecnologici per raggiungere “l’impossibile”.

La mostra Gateway To Space porterà per la prima volta in Europa gli strumenti e la tecnologia di questa grande avventura. Oltre alla meraviglia e al dramma suscitati dal racconto di queste imprese umane, la mostra presenta una straordinaria collezione di strumenti e manufatti e la navicella spaziale che ha realizzato uno dei più antichi sogni dell’uomo.
Insieme a una significativa collezione di strumenti per l’esplorazione spaziale e un’alta tecnologia, la mostra presenta anche dei cimeli del passato e, ancora più importante, mette in risalto quelle vicende umane che danno ancora più significato agli strumenti stessi. L’immediatezza dell’incontro con questi manufatti darà vita a un’esperienza ricca e autentica che porterà il pubblico europeo a vivere un’emozionante avventura.

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:22:27+00:00 04/04/2014|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.