Ufficialmente estinta la lontra giapponese

La lontra giapponese è stata dichiarata estinta ufficialmente dal Ministro dell’Ambiente Goshi Hosono, sterminata dalla perdita di habitat indotta dall’agricoltura e dall’eccessiva caccia per la sua pelliccia. L’animale viveva lungo i fiumi di tutto il Giappone, nutrendosi di pesci, granchi, gamberi, coleotteri e patate dolci, ma ormai sono 30 anni che non se ne avvista più nemmeno un esemplare. Gli ultimi avvistamenti avvennero infatti presso il fiume Shinjo a Susaki, nella prefettura di Kochi, nel 1979, quando la specie era già classificata nella lista rossa dei mammiferi più a rischio estinzione in Giappone.

I verbali delle ispezioni ufficiali del Ministero dell’Ambiente indicano che questa lontra è scomparsa dall’isola settentrionale di Hokkaido nel 1950, e dall’isola di Honshu nel nel decennio successivo. Si tratta dei primi mammiferi, dal 1925, a essere dichiarati estinti nello stato asiatico. Prima di loro ricordiamo 2 specie di pipistrelli giapponese e 2 specie di lupi, che si estinsero nell’era Meija (1868-1912).

La speranza però è l’ultima a morire, infatti sembrerebbe che alcuni ricercatori, nel 1992, avessero trovato peli ed escrementi provenienti proprio da una lontra, forse l’ultima testimonianza ufficiale della sua esistenza. Anche per questo Yoshihiko Machida, professore emerito presso l’Università di Kochi, non è ancora pronto a dichiarare definitivamente estinta la lontra giapponese “Penso che sia possibile che ancora esistano e voglio continuare le mie indagini” ha affermato in risposta alla dichiarazione ufficiale proveniente dal Ministro giapponese.

Commenti Facebook
By | 2012-09-10T21:15:57+00:00 10/09/2012|Categories: Mondo, Scienza&Ricerca|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa