Un anno con il naso all'insù

Poeti, pittori, scrittori, sognatori e scienziati ma non solo. Tutti ci siamo sicuramente soffermati almeno una volta a guardare il cielo presi dai nostri pensieri, o abbiamo organizzato una grigliata con amici la notte di San Lorenzo per cercare poi di avvistare qualche stella cadente. Sappiate allora che il 2013 è stato definito l’anno delle comete prima con Panstarrs e poi con Ison, che promette di essere più brillante persino della Luna piena, anche se le comete sono oggetti cosmici piuttosto imprevedibili, e per sapere quanto e come brilleranno dovremo attenderne il passaggio. Nel frattempo vi elenchiamo gli eventi astronomici che caratterizzeranno il nuovo anno.

Gennaio ha già visto lo sciame meteorico delle Quadrantidi raggiungere il suo picco massimo, ma se vi siete persi queste stelle cadenti gli esperti dicono che potrete ammirare la Luna e Giove. I due si troveranno alla massima vicinanza nel cielo nei giorni 20 e 21 e la prossima volta che il gigante gassoso e il satellite si troveranno tanto vicini sarà solo nel 2026.

Dal 2 al 23 febbraio sarà possibile vedere Mercurio. Il più interno dei pianeti viaggerà infatti abbastanza lontano dal Sole da sfuggirne al bagliore che ne impedisce solitamente le osservazioni. Raggiungerà la massima elongazione dalla stella il 16 febbraio.

Marzo ci terrà occupati nelle due settimane centrali, quelle in cui è attesa la cometa Panstarrs, l’oggetto scoperto grazie al Pan-Starrs 1 Telescope di Haleakala (Hawaii) nel giugno del 2011. Da allora la cometa ha mantenuto una luminosità debole ma costante che dovrebbe raggiungere il suo massimo appunto nel terzo mese dell’anno.

Eclissi anulare del Sole

Aprile e maggio sono i mesi delle eclissi. Il 25 aprile il nostro satellite sarà oscurato dall’ombra terrestre, ma, a differenza dello scorso anno, solo circa il 2% del diametro lunare verrà eclissato. Il fenomeno sarà così visibile in Europa, insieme ad Africa, Australia e a gran parte dell’Asia. Non sarà invece lo stesso per l’eclissi anulare di Sole, attesa per il 9 maggio. Purtroppo questa sarà visibile sopra il Pacifico, parte dell’Australia, la Papua Nuova Guinea e le isole Salomone. Alla fine dello stesso mese poi Venere, Giove e Mercurio saranno particolarmente vicini nel cielo, con i primi due separati da appena un grado nella volta celeste.

A giugno verremo tutti ipnotizzati dalla supermoon, la Luna piena più brillante dell’anno! Nel 2013 il nostro satellite raggiungerà la minima distanza dalla Terra proprio il 23 giugno. Mentre agosto resta il mese delle stelle cadenti. Puntuali e spettacolari come sempre anche quest’anno arriveranno le Perseidi, lo sciame meteorico d’estate, che conta fino a 90 stelle cadenti per ora. Quest’anno il picco è stimato per il 12 agosto, e la Luna, a due giorni dal primo quarto, non dovrebbe compromettere molto le osservazioni.

Ad ottobre e novembre ritorneranno le eclissi. Il 18, sarà la volta dell’eclissi penombrale di Luna. Il fenomeno è lo stesso di quello dello scorso novembre, e avviene quando la Luna si trova nell’area di penombra del cono proiettato dalla Terra. Quest’anno dovrebbe essere abbastanza visibile da Asia, Europa e Africa. Il mese successivo, invece, a essere protagonista sarà il Sole, con un’insolita eclissi ibrida, a metà tra anulare e totale, che riguarderà soprattutto le zone atlantiche e l’Africa. Purtroppo per noi quindi in Italia dovrebbe essere solo leggermente visibile.

Nel mese di dicembre si ritorna ad una cometa. Si chiama Ison e promette di oscurare persino la Luna se non verrà distrutta dal Sole, da cui passerà a circa 1,2 milioni di chilometri alla fine di novembre. La cometa dovrebbe essere visibile per tutto il mese di dicembre, anche di giorno, e sfiorerà la Terra, passando a 64 milioni km di distanza. Cielo brillante prima di Natale anche per il ritorno delle Geminidi, le stelle cadenti attese, come per l’anno appena passato, intorno al 13 dicembre.

Adesso che avete tutti i dettagli non dovete fare altro che organizzarvi per ammirare quello che la volta celeste ha da offrirvi.

 

Commenti Facebook
By | 2013-01-04T21:33:28+00:00 04/01/2013|Categories: Mondo|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa