Una bella Triestina non va oltre l’1-1 in casa della Manzanese

Nel calcio vige la regola “gol sbagliato-gol subito”: l’incontro giocatosi a Manzano tra seggiolai ed alabardati rispetta la legge articolo per articolo.

Da un lato una Manzanese abile a imbrigliare il gioco degli alabardati con una prova fisica di enorme spessore, dall’altro una Triestina bella da vedere ma poco concreta nella sostanza. Una pecca che i ragazzi di Mister Sambaldi stanno pagando caro viste le contemporanee vittorie di Monfalcone e Azzanese, che mettono in pericolo la corsa al primo posto.

La squadra di Trieste è attrezzata per il salto di categoria, i tifosi meritano un palcoscenico più prestigioso, ma la verità è che ora questa Triestina è un aggregato di solisti, che esula dal concetto di squadra. Il lavoro di Mister Sambaldi, che ieri ha attuato l’ennesimo cambio di modulo passando ad 3-5-2, ha regalato la miglior prestazione dell’anno ai 400 sostenitori in trasferta a Manzano, ma ha portato un solo punto nell’economia della classifica; 1-1 il finale al Comunale di Via Olivo.

Parlare di mercato di riparazione con una rosa competitiva come quella degli alabardati suona strano, ma probabilmente qualche innesto arriverà; nel frattempo la squadra e il suo tecnico dovranno lavorare sodo per affinare due  delle caratteristiche tipiche delle grandi squadre: mentalità vincente e concetto di squadra, elementi che, vista i ritardi nell’allestimento della rosa, sono ancora da collaudare.

La città e i tifosi saranno un punto cardine del nuovo progetto Triestina; a loro spetterà il ruolo di non abbandonare la squadra alla prima difficoltà, ma vista la storia di questa tifoseria non c’è da aver paura.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:09+00:00 15/10/2012|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.