Una fashion blogger made in Trieste

Estrosa fin da piccola, con quel dettaglio in più che non la faceva passare di sicuro inosservata, Carolina Cerani ha raggiunto infine il suo obiettivo: è diventata una fashionista più che originale con un blog tutto suo, “The Touch of Vogue”. Meta raggiunta, dopo essere stata studentessa all’International University of Art and Design di Miami, poi stagista a New York dal famoso stilista Zac Posen e quindi a Milano come fashion designer per Tommaso Stefanelli.

La fashion blogger Carolina Cerani presenta una sua mise.

Lei, cui vestire come tutti proprio non piace, suggerisce, con o senza presunzione non importa, a chi di creatività forse ne ha poca, un po’ di stile, ma anche di life style. Triestina di nascita ma perpetua girovaga tra Los Angeles, Miami e New York e ora anche Bari, Cerani ha una tenacia non indifferente nel portare avanti il suo sogno: diventare una vera e propria stilista.

E così circa un anno fa ha deciso, su consiglio di un’amica, di aprire un blog in cui poter dare alcune versioni di ciò che lei intende per fashion, moda, couture. Ma, non una moda fatta di capi solo per ricchi tout court, al contrario l’interesse di Carolina era di attirare chi, come lei, ha la volontà di avere una tendenza tutta sua. E per fare ciò la stilista triestina spiega che “Non sono una di quelle persone che abita fuori dal tempo e vuole per forza stupire, mettendosi in mostra con capi completamente fuori dall’ordinario”.

Ad affiancarla in quest’esperienza però si è aggiunta da poco anche una sua amica, prima nemica, Rachel Fazal. Insieme hanno investito in un nuovo progetto: una linea di vestiti tutta loro, in vendita sul loro blog. Dal Nord Italia questa iniziativa le ha portate in Puglia, territorio in cui Carolina si reca spesso per coordinare una sarta barese, collaboratrice per quarant’anni di Burberry, nella creazione di singoli abiti. Oltre a ciò, in questa regione la Cerani ha scelto anche alcuni artigiani che producono accessori ricercati, quali orecchini e borse dalla calibrata armonia. A prezzi per nulla esorbitanti, nonostante siano pezzi singoli, questi capi realizzati principalmente in materiali come seta, organza e jersey, trasudano uno stile molto personale, che non passa di sicuro inosservato.

Da un inizio quasi semplice, con poche pretese, le due ragazze hanno intuito la complicità adatta per

Carolina Cerani con un capo della collezione TOV.

trasformare un fashion blog anche in un negozio virtuale di abiti haute couture, dove il segno creativo, elegante e giovanile ha dato il via anche a nuovi progetti. E sì, perché il prossimo traguardo sarà aggiungere un ulteriore spazio all’interno del sito, in cui gli afficionados potranno reperire consigli su life-style e bon-tonattraverso news anche su

alberghi, mercatini, ristoranti, suddivisi per nazione, e ancora cibi top, oggetti cool o per esempio mostre da non perdere, occasioni di lusso o poco costose, ma che fanno tendenza e che, secondo le due fashion blogger, valgono la pena di essere sperimentate. Inoltre il loro progetto è in continua evoluzione anche perché gli outfit che propongono sul blog si arricchiscono oggi anche di pezzi di fashion designer emergenti e non solo, che Rachel e Carolina selezionano secondo il loro gusto.

 

Commenti Facebook

About the Author: