Una IA per aiutare a riequilibrare Wikipedia

Nell’attesa di decidere se la tanto rinomata intelligenza artificiale (IA) sia buona o cattiva, giunge dalla Primer, azienda con sede in California, un aiuto importante nel campo della conoscenza, per arricchire quella che è l’enciclopedia libera e aperta a tutti, Wikipedia.

Abbiamo imparato ad amare Wikipedia, per la sua praticità, affidabilità e libertà di utilizzo per chiunque, tanto da difenderla dalla normativa sui diritti d’autore che il Parlamento Europeo ha respinto lo scorso mese, perché è diventato lo strumento principale su cui svolgere le nostre ricerche per eventi, fatti storici, personaggi famosi. Eppure, seppur così vasta, l’enciclopedia online deve essere aggiornata e, soprattutto dal punto di vista scientifico, si dimostra, a volte, carente di voci e di scienziati che invece meriterebbero una pagina a loro dedicata.
In soccorso, arriva Quicksilver, non il Superumano capace di muoversi ad una velocità supersonica, bensì un software progettato dalla Primer, per aiutare gli editor dell’enciclopedia online a rimediare a queste omissioni. Quicksilver, utilizzando l’intelligenza artificiale per leggere informazioni e generare rapporti, vaglia articoli, notizie e citazioni scientifiche e individua quei ricercatori sprovvisti di una biografia online, quindi raggruppa le notizie raccolte e crea una pagina dedicata.
Una IA ha bisogno di imparare dai dati, così, incrociando circa 30.000 pagine di Wikipedia scientifiche esistenti, per addestrarla sull’apprendimento automatico, con una lista di 200.000 autori scientifici estratti da un motore di ricerca accademico, sono riusciti a generare 40.000 nuove voci di persone durante la notte. Una velocità sorprendente!

Le pagine, però, generate con questo sistema sono piuttosto brevi e non così dettagliate. La nuova voce, infatti, manca di sezioni e si limita a fornire una breve introduzione, seguita da un elenco di eventi o scoperte in cui il ricercatore è coinvolto. Per questo motivo, le informazioni non sono pronte per essere caricate direttamente sull’enciclopedia ed è richiesto un intervento umano per raggruppare le idee e consegnare un prodotto completo e utilizzabile.

L’altro obiettivo di Primer, con Quicksilver, è quello di riuscire a ristabilire gli equilibri di genere all’interno di Wikipedia, soprattutto in ambito scientifico. Secondo i dati raccolti da Primer  si nota come il quinto sito web più visitato al mondo dedichi solo il 18% delle biografie raccolte da Wikipedia appartengano a donne.

Nell’attesa che questo meccanismo possa dare risultati notevoli, potete vedere un esempio dell’aspetto di Quicksilver, andando su questa pagina, dove sono presenti 100 esempi di blurb in stile Wikipedia generati dall’IA.

Commenti Facebook
By | 2018-08-22T21:36:10+00:00 22/08/2018|Categories: Magazine, Scienza&Ricerca, Tecnologie|Tags: , , , , , , , , , , |Commenti disabilitati su Una IA per aiutare a riequilibrare Wikipedia

About the Author:

Il mare è la sua casa, ma da quando sta a Trieste per studio ha scoperto la montagna...e la radio! Sempre alla ricerca di nuovi cantanti da scoprire, italiani e stranieri, senza fossilizzarsi sui generi musicali. Le parole prima di tutto, subito dopo il sound. Appassionato di calcio, ma non troppo. È convinto che il senso dell'umorismo ci salverà tutti, ma qualche freddura non deve mancare.