Units, elezioni del Rettore: la sfida dei quattro


Quattro candidati per una sola carica, la più importante: quella di rettore dell’Università di Trieste. Lorenza Rega – ex preside della Scuola Lingue, Traduttori e Interpreti; Guido Abbattista – professore di Storia Moderna; Giuseppe Battelli – ex preside della Facoltà di Scienze della Formazione e, infine, Maurizio Fermeglia – professore di Data Base Design – si stanno sfidando nell’ultima settimana prima della ufficiale successione di Francesco Peroni.

A tal proposito ieri mattina, 21 maggio, i quattro candidati sono stati protagonisti di un dibattito pubblico presso l’aula magna dell’Edificio H3, in Università. Hanno risposto, infatti, alle domande del Gruppo Ricercatori e Consob – professori Associati – per esprimere quali saranno le loro linee guida in caso di mandato. Cinque le domande fatte a ciascuno di essi, e cinque i minuti a disposizione di ognuno per rispondere. La ricerca, il reclutamento dei nuovi professori, la gestione delle risorse disponibili, la valutazione della didattica e i rapporti di collaborazione con altri atenei ed enti di ricerca sono stati i temi dibattuti in aula.

Un’immagine di repertorio dell’aula magna H3, luogo dove si è tenuto ieri il dibattito tra i quattro candidati rettori (http://infomfn.wordpress.com/2010/10/14/foto-di-eventi-precedenti/)

In generale tutti e quattro i professori sono ben consci della situazione sempre più difficile contro cui l’intero sistema universitario italiano fa attualmente i conti e nessuno di loro vuole alimentare false speranze. Pochi dunque gli spiragli di contenimento della riduzione del personale didattico e di quello amministrativo, anche se ricerca e didattica, da parte di tutti, sembrano essere le priorità. Maurizio Fermeglia, in particolare, si è espresso esplicitamente: “Prima la ricerca, poi il personale tecnico amministrativo. Senza ricerca moriamo tutti quanti.”

Di fondamentale importanza sembra poi essere la valutazione della didattica. Rega e Battista si schierano a favore sostenendo che valutazione significa conoscenza. “Lo studente – sottolinea la Rega – deve informarsi al meglio prima di scegliere un ateneo.” Battelli e Fermeglia sono d’accordo nel migliorare le procedure, perché “bisogna valutare anche il singolo e non solo la struttura.”

Infine, si è espressa preoccupazione per quanto riguarda i rapporti con l’Ateneo di Udine. Per Battelli e Fermeglia, se Udine non volesse più collaborare, bisognerebbe pensare ad altre strade o comunque non soffermarsi solo su un possibile alleato, ma guardare alla Slovenia e al resto del territorio nazionale. Abbattista e Rega avanzano le ipotesi di alleanza anche con la Sissa e gli altri enti di ricerca regionali. Chiunque sarà il prossimo Rettore dell’Università di Trieste avrà molte gatte da pelare.

Commenti Facebook

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.