Uno sguardo a Maremetraggio 2012

Il cast del film "La kryptonite nella borsa".

Manca poco all’annuale appuntammento con Maremetraggio, dal 1 al 7 luglio, il quale ci svela i nove titoli della sezione Ippocampo riservata alle opere prime italiane. I film di questa sezione sono tutti lavori definiti “invisibili” per la poca durata di permanenza nelle sale o addirittura non ancora distribuiti, ottimi motivi questi per permetterli sotto i riflettori della rassegna.

Il più invisibile dei nove è “Ristabbanna”, di Gianni Cardillo e Daniele del Plano, che attraverso una telecamera tenuta da un bambino racconta la storia di una giovane siciliana, che rientrta dagli Stati Uniti, rivaluterà quel che si è lasciata alle spalle partendo. Sempre ambientato al sud, ma questa volta in Puglia, Pippo Mezzapesa presenta “Il paese delle spose infelici” tratto dall’ omonimo romanzo di Mario Desiati. Olre a questolavoro altri due sono tratti da dei romanzi: “A.C.A.B.” e “La kriptonite nella borsa“.

Il primo è il film d’ esordio di Stefano Sollima , tratto dal romanzo di Carlo Bonni, con Pierfrancesco Favino e Filippo Nigro,”La kriptonite nella borsa” invece nasce dalla penna dello stesso regista, Ivan Cotroneo, che narra la vicenda di una famiglia affollata vista attraverso gli occhi del più piccolo dei componenti. Tra gli attori troviamo Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti e Libero De Rienzo.

Guido Lombardi è il regista del film rivelazione alla 68° Mostra Del Cinema di Venezia: “Là-bas“.Il lungometragio porta sullo schermo il punto di vista degli immigrati africani che vivono a  Castel Volturno, testimoni di una realtà degradata e criminale. Dai toni più allegri è la commedia “Qualche nuvola” di Saverio di Biagio nelle sale cinematografiche italiane dal 27 giugno. Con l’ italo americano Roan Jonson ci spostiamo in Toscana attraverso l’ opera “I primi della lista” con Claudio Santamaria, Fabrizio Brandi e Francesco Turbanti, che ripercorre un viaggio on the road ispirato a un episodio realmente accaduto.

L’ ultima opera in concorso è “Missione di pace” di Francesco Lagi con Silvio Orlando, Alba Rohrwacher e Bugo nei panni di attore ed autore della colonna sonora. La sezione Ippocampo avrà ben otto premi, dalla miglior regia al consueto premio del pubblico il quale esplorerà, con questi nove film, gioie e dolori di un Paese in crisi e i quali sapranno dimostrare la vitalità della settima arte in Italia.

Commenti Facebook
By | 2012-06-10T09:52:56+00:00 10/06/2012|Categories: Cinema, Cultura e spettacoli|Tags: , , , |0 Comments

About the Author: