Votare informati con Marco Travaglio

L’avventura teatrale di Marco Travaglio, dopo i fortunati Promemoria e Anestesia totale, continua anche nel 2013 con un nuovo importante spettacolo: Votare informati, prodotto da Promo Music, che debutterà il 4 febbraio a Bologna, per toccare poi alcune fra i maggiori teatri d’Italia. L’unica tappa in Friuli Venezia Giulia del nuovo tour di Marco Travaglio sarà a Trieste, al Politeama Rossetti (Sala Assicurazioni Generali), mercoledì 6 febbraio 2013 alle 21, co-organizzata da Azalea Promotion e Comune di Trieste – Assessorato allo Sport, in collaborazione con il Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Il giornalista e scrittore proporrà uno spettacolo vademecum, che aiuterà il pubblico ad orientarsi tra le liste elettorali e le carte d’identità dei nostri “rappresentanti”: la storia di quello che hanno detto e hanno fatto, per capire quello che potranno fare. Un’analisi basata sui fatti con lo spirito di portare gli italiani al voto con coscienza e conoscenza. Come ricorda Travaglio: “Le elezioni politiche si avvicinano. Ma cosa sappiamo dei candidati che ci chiedono il voto? Condannati, inquisiti, imputati, prescritti, portatori di conflitti di interessi, ma anche ignoranti, bugiardi, incompetenti, incapaci, riciclati, voltagabbana fanno di tutto per mascherarsi dietro uno spesso strato di cerone mediatico (la maschera del “tecnico” va fortissimo) e ingannare un’altra volta gli elettori. Per fingere di cambiare tutto  e lasciare che tutto, gattopardescamente, rimanga come prima”.

Marco Travaglio, nel suo nuovo spettacolo teatrale di impegno civile, racconta tutto quello che i candidati tentano di nascondere agli elettori, in barba all’etica, ma anche all’etimologia. La parola “candidato” infatti deriva dalla “candida”, la veste immacolata che il cittadino che aspirava a incarichi pubblici indossava ai tempi della Roma antica. E la parola “eletto” deriva dal latino “eligere”, che significa scegliere, nel senso di selezionare i migliori per capacità, competenza, professionalità e ovviamente onestà. Altrimenti, invece  delle elezioni, tanto varrebbe procedere per sorteggio, risparmiando fra l’altro un sacco di soldi.”

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.