X-Men e Avengers: qualche piccolo segreto sugli storici eroi

Nell’attesa dei film Avengers:Age of UltronX-Men: Days of Future Past, la cui uscita è prevista rispettivamente per maggio 2015 e maggio 2014, vi sveliamo qualche piccolo segreto su questi eroi che hanno compiuto da poco i 50 anni. Entrambi i gruppi hanno conosciuto momenti memorabili e sono entrati, a buon merito, nella storia dei comics e stanno ritornando al successo negli ultimi anni. Anche i fan più appassionati, però, potrebbero essersi perse alcune curiosità sulla loro storia.

Da un ritardo con Daredevil sono nati gli Avengers.

1. Era settembre del 1963 ed il primo numero di Daredevil era in ritardo sulle consegne. La Marvel rischiava di lasciare degli scaffali vuoti, ed è in quest’occasione che Stan Lee propone di creare un team con eroi già esistenti: gli Avengers.

2. Negli anni ’90 gli X-Men e l’Enterprise si uniscono per combattere un super-villain cosmico. In quest’occasione Wolverine viene messo ko dalla presa vulcaniana di Spock.

3. Gli Avengers hanno avuto tra le loro righe un cameriere ed una pop star, si trattava di Jarvis, il cameriere di Tony Stark, e Rick Jones, amico del cuore di Hulk. Altri eroi alquanto stravaganti erano Dragoluna, telepate-monaca bisessuale allevata su un pianeta alieno, e Kid due pistole, un autentico cowboy trasportato nel presente.

4. L’indirizzo della base della X-Mansion è 1407 Graymalkin Lane, Salem Center, Westchester County, New York.

5. Nel numero 239 i Vendicatori compaiono nel talk-show più famoso degli Stati Uniti, diffusosi recentemente anche in Italia, il David Letterman Show.

6. Il nome del gruppo (Vendicatori) non ha un vero motivo. Vi siete mai chiesti che cosa debbano vendicare? Appunto. Il nome del team è stato scelto dalla super-eroina e Janet Van Dyne (ossia Wasp) perchè doveva essere “pittoresco” e “drammatico”. Lo stesso ragionamento fatto da Stan Lee.

7. Hank McCoy si trasforma in Bestia in un laboratorio dove l’amico Peter Parker gli aveva trovato lavoro.

8. La storia originale di Fenice è diversa da quella ricreata recentemente. Jean Grey non muore e risorge dopo essere impazzita. L’entità cosmica non possiede il suo corpo, ma ne crea un clone e mette al sicuro quello originale.

9. Gli X-Men erano destinati ad avere un nome più allegro, ossia “The Merry Mutants” (gli allegri mutanti). Questo era il nome proposto da Stan Lee per il gruppo guidato da Ciclope. Fu l’editore Martin Goodman a bloccare il titolo, così Lee ripiegò su X-Men.

Esiste una versione mini degli X-Men, gli X-Babies.

10. Esiste una versione baby degli X-Men: cloni bambini, con tutti i poteri degli originali. A crearli sarebbe stato Mojo, una specie di dittatore mediatico di un universo televisivo, il loro nome ufficiale X-babies.

11. Uno dei nemici storici degli X-Men era il leggendario Conte Dracula. Il vampiro, infatuato di Tempesta, ha cercato più volte di convertire i mutanti alla propria causa.

Commenti Facebook
By | 2013-10-03T08:45:43+00:00 03/10/2013|Categories: Cinema, Cultura e spettacoli|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa