Youth Guarantee, buone notizie per chi cerca lavoro

Dopo anni di crisi economica il 2014 è iniziato portandoci una prospettiva cautamente più rosea dell’avvenire. Nonostante i dati macroeconomici restino sostanzialmente negativi, con una disoccupazione generale al 12,5%, che tocca soglie del 40% se si considera la sola fascia tra i 15 ed i 24 anni, il PIL sembra finalmente tornare a crescere, nonostante un misero 0,8%. Anche il governo si è deciso a fare la sua parte, da un lato con i tagli (simbolici ma apprezzati) ai costi della politica, e dall’altro con diverse misure, alcune ancora in via di definizione, per stimolare l’occupazione. Anche il Friuli Venezia Giulia ha sofferto molto in questi anni e sono stati soprattutto i giovani a fare le spese della crisi. I tempi per trovare l’impiego dopo la laurea si sono dilatati tanto da far diventare sempre più ampio il gap tra la forza lavoro e coloro che sono effettivamente occupati, qui alcuni dati sull’occupazione e la produzione della ricchezza in regione.

Youth Guarantee è il nome del progetto europeo per favorire l’entrata dei giovani nel mondo del lavoro.

Ma non tutto è perduto e qualcosa si sta già muovendo. Parte infatti da domani, 1 maggio, festa del lavoro, un progetto d’iniziativa europea per l’occupazione giovanile chiamato Youth Guarantee. Questo progetto, dedicato ai giovani dai 15 ai 29 anni e che gode di dei finanziamenti per il solo Friuli Venezia Giulia pari a 19.300.618 euro, prevede che chi si iscriverà ha la garanzia che entro 4 mesi verrà contattato per una convocazione al centro per l’impiego il quale procederà ad assegnare un posto di lavoro, un contratto di apprendistato retribuito in via extracurriculare, o ancora l’orientamento /reinserimento con un percorso formativo o di istruzione (una soluzione dedicata soprattutto ai più giovani), l’avviamento all’autoimprenditorialità o la proposta del servizio civile nazionale. Tantissima carne al fuoco che permetterà di risollevare l’occupazione giovanile regionale dando nuovo impulso all’economia. L’incontro di presentazione si è tenuto ieri, martedì 29, e sono stati forniti tutti i dettagli ma già qualche settimana fa la presidente della regioni FVG Debora Serracchiani aveva rivendicato con grande orgoglio il ruolo di apripista che la nostra realtà svolgerà per questo progetto, portandolo a livello nazionale.

Arriviamo al dunque. Le iscrizioni sono aperte domani 1 maggio e potrete approfittare del giorno di festa nazionale per andare sul sito www.garanziagiovani.gov.it per registravi. I fondi sono integralmente destinati ai giovani che li percepiranno non direttamente, ma in forma di corsi di formazione e aggiornamento. Interessante è l’introduzione del cosiddetto ‘principio della Contendibilità’: se un giovane friulano laureato a Milano, per esempio, decidesse di proseguire la sua strada in quella città, potrebbe farsi prendere in carico dalla Regione Lombardia che sarà rimborsata per legge dalla Regione Friuli Venezia Giulia; un po’ come accade per il sistema sanitario nazionale. La convocazione, che avverrà tramite un centro per l’impiego oppure attraverso un privato convenzionato con l’ente pubblico, arriverà tassativamente entro 4 mesi.

Commenti Facebook

About the Author:

Matteo Macuglia
Ho ventun’anni e mi sto laureando in Scienze Politiche e dell’Amministrazione. Ho una grande passione per la fotografia e per l’attualità politica e sogno di diventare un giornalista.